Diventa – Capriole finite bene

Diventa – Capriole finite bene

DIVENTA
(matricole)

Arràmpicati su di me 
come gli acquazzoni fanno coi palazzi: 
goccia dopo goccia 
conquistano ogni davanzale 
e se non sei attento
si prendono ogni fessura. 
Arràmpicati 
come una pioggia scombinata 
una pioggia così violenta da sembrare al contrario. 
Arràmpicati 
acqua sgangherata che non sei altro
e riempi i posti indesiderati
così come fa la natura 
quando decide di dire basta.
Intromettiti e allaga 
straripa
sciaborda. 
Non curarti del posto 
dove diventerai cespuglio
matricola. 
I sassi nuovi 
intorno
saranno appoggi 
per passi di esploratori
occhi
visioni di altri. 
Diventa. 
Diventa fino a che il sole 
non abbia altro da fare 
se non schiaffeggiarti di santa ragione. 
L’estate verrà 
e ti lascerà anche respirare
di notte.
Arràmpicati 
e diventa cielo: 
cielo di notte e cielo di giorno 
e autunno di nuovo e foglie gialle
e torna acquazzone 
e così via.
Tu sei il tempo buono che non aspetta frasi. 
Fai pure.
Diventa.

Da ‘Capriole finite bene’, edito da il Seme Bianco – Castelvecchi Editore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers